Bologna 2016: “serve unità”

sala dibattiti 19-09-15 sito“La vittoria alle elezioni amministrative del prossimo anno non è scontata”. Parola del sindaco di Bologna Virginio Merola, che sabato 19 settembre, dal palco della Sala Zangheri, galvanizza poi la platea, chiamandola a impegnarsi per confermare l’attuale amministrazione comunale. Archiviate le turbolenze di questi giorni mette in chiaro: “non sarà facile vincere le elezioni, perché il rischio è che al secondo turno tutti votino contro di noi”.

critelli e merola 19-09-15 sitoDa qui la richiesta al Partito Democratico di lealtà e collaborazione – quella lealtà e quella collaborazione ribadite in apertura dal segretario provinciale Francesco Critelli – per provare a chiudere la partita al primo turno. “Abbiamo votato la mia candidatura all’unanimità – ricorda Merola – dopo un dibattito che a volte mi ha reso nervoso. Ora mi aspetto da tutti lealtà e collaborazione, per marciare uniti. Credo sia responsabilità di tutti noi”.

Il sindaco elenca quindi i successi dei suoi quattro anni a Palazzo d’Accursio: Tdays, rifacimento del centro storico, difesa dei servizi in tempo di crisi, stabilizzazione dei precari della scuola, archiviazione del tema metrò con contestuale salvaguardia dei finanziamenti nazionali, che serviranno per acquistare autobus elettrici. E chiarisce: nel prossimo mandato faremo ancora meglio.

merola intervista 19-09 bisC’è spazio anche per una riflessione sul tema occupazioni. “Io sono perché si sgomberino gli stabili occupati” chiarisce Merola: “tutti devono rispettare la legalità. Ma dico che ci sono anche i nostri valori, che non possono essere compromessi. A Salvini, che vuole venire qui a bloccare l’Italia, diciamo che Bologna non vuole muri”, come quello fatto innalzare dal primo ministro ungherese Orban ai confini meridionali dell’Ungheria per impedire l’ingresso nel Paese dei profughi. “Anzi, con il PD, vogliamo fare una manifestazione contro quel muro”.

Potrebbero anche interessarti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>